PIETRO PAOLO RAGGI (1627-1711) – Cesare riceve la testa di Pompeo

Pietro Paolo Raggi (Genova 1627 o 37 – Bergamo 1711) - Olio su tela - 135 x 194 cm

Il dipinto raffigura la testa di Pompeo condotta dinnanzi a Cesare, suo avversario.
Anche se abitualmente la testa mozzata del nemico era un omaggio apprezzato dai vincitori, Cesare a quanto pare fu’ inorridito da tale spettacolo, come ben raffigurato su questa tela.
Pompeo, insigne condottiero romano, dopo essersi distinto in imprese militari prese parte nella guerra civile nel partito di Silla contro Mario, dopo la crisi del governo repubblicano formò il primo triumvirato con Crasso e Cesare, di cui sposò la figlia.
Il soggetto scelto in questa tela si trova anche in altre note del Raggi e il suo contenuto truce parrebbe infatti più avvicinarsi ai tenebrosi veneziani piuttosto che a un semplice caravaggismo e pertanto suggerisce di datare quest’opera nella maturità del pittore, dopo il 1690.
Scheda tecnica di Anna Orlando, Genova.

Collezione privata

Oil on canvas.
The painting depicts Pompeo’s head being conducted before Caesar, his opponent.
Although usually the severed head of the enemy was a tribute appreciated by the victors, Caesar was apparently horrified by this spectacle, as well depicted on this canvas.
Pompeo, a distinguished Roman leader, after distinguished himself in military enterprises took part in the civil war in Silla’s party against Mario, after the crisis of republican rule he formed the first triumvirate with Crassus and Caesar, of whom he married his daughter.
The subject chosen in this canvas is also found in other notes of the Raggi and its truce content seems in fact closer to the Venetian darkness than to a simple caravaggism and therefore suggests dating this work in maturity, after 1690.
Data sheet by Anna Orlando, Genoa.

Private collection

PIGOZZO FINE ART SRL   I   Sede legale Via Garibaldi 30 22100 Como   I   P. IVA 03945310138   I   Privacy Policy